Serratura digitale: la macchina si potrà aprire con lo smartphone

Quante volte, almeno per pochi istanti, s'è creduto d'aver perso le chiavi dell'auto? Gli uomini gli danno la caccia nelle tasche dei pantaloni, poi passano alla giacca - le signore fanno altrettanto "esplorando" le capienti borsette; se siamo ancora a casa, la ricerca coinvolgerà poi i luoghi più impensabili, frigo compreso! Per la gioia di tutti noi sbadati ecco allora arrivare una possibile àncora di salvezza: in futuro, basterà avvicinare lo smartphone alla portiera per poterla aprire.

Scegli l'Auto dell'Anno 2013

L'idea viene dalla coreana Hyundai, che la presenterà al prossimo CES 2013 di Las Vegas: nella rassegna a stelle e strisce, la casa asiatica proporrà infatti una i30 dotata della tecnologia NFC (Near Field Communication), che potrà relazionarsi con il nostro smartphone attraverso una semplice App. Un chip presente nei pressi del finestrino sarà quindi in grado di "riconoscere" il dispositivo del proprietario dell'auto, proprio come se avesse una normale chiave. Ma il telefono cellulare ci sarà utile anche all'interno: inserendo lo smartphone in un apposito alloggiamento nella console dei comandi, questo potrebbe anche avviare il motore e persino impostare automaticamente la posizione migliore per sedile del guidatore e specchietti retrovisori.

Spia per la pressione gomme: obbligatoria dal 2014


Ma non è finita qui: grazie alla tecnologia di ricarica wireless (tramite induzione), potremmo anche rifornire di energia il nostro dispositivo mentre guidiamo, senza l'uso di fastidiosi cavi. Ansiosi di provare questa nuova tecnologia? Purtroppo dovrete attendere ancora qualche tempo: Hyundai assicura infatti che potremo finalmente "dimenticarci le chiavi" dell'auto solo dal 2015. Fino ad allora, quindi, fate attenzione a dove le mettete!

Dakar 2013: Al-Attyah centra il bis, Barreda si riscatta Pronto riscatto dello spagnolo Joan Barreda alla Dakar 2013. Dopo le difficoltà incontrate nelle terza frazione, il centauro della Husqvarna ha conquistato la quarta tappa, da Nazca ad Arequipa: 289 chilometri di trasferimento nel deserto del Perù, seguiti da 429 di speciale a cronometro.Barreda ha rifilato oltre otto minuti di distacco al francese Olivier Pain, che con la sua Ktm si è portato a sopresa in testa alla classifica generale, scalzando il connazionale Despres. Alessandro Botturi, 12esimo sul traguardo di Arequipa, è nono in classifica generale con un ritardo di 11’44’‘ dal leader. Nella categoria auto secondo successo consecutivo per Nasser Al-Attiyah. Il vincitore Dakar 2011 ha tagliato il traguardo davanti ai francesi Chicherit e Peterhansel. Il pilota della Mini conserva la testa della classifica generale davanti ad Al-Attiyah, staccato di 5’16”. Terzo il sudafricano De Villiers, con un ritardo di oltre mezz’ora.

Ultimi post

Altri post >>